RASSEGNA STAMPA: L’EREDITÀ RECORD DI VITO GAMBERALE

Il settimanale L’Espresso in edicola questa settimana pubblica un articolo dal titolo “Gamberale, eredità record”. Il pezzo riporta la notizia secondo cui F2i, la società di gestione del risparmio fondata ed amministrata da Vito Gamberale, “sarà la prima società di private equity con focus sulle infrastrutture europee a raggiungere una potenza di fuoco di 4 miliardi di dollari” se si escludono gli australiani di Macquarie. Questo il traguardo a cui F2i punterebbe con il fondo attualmente in fase di sottoscrizione. L’operazione, ricorda il settimanale, è l’ultima a firma dell’AD Vito Gamberale, che ha annunciato le proprie dimissioni al compimeto dei 70 anni di età. Gamberale lascia una consistente “eredità”:  la recente approvazione della semestrale 2014 di F2i ha fatto emergere un risultato record tra i fondi infrastrutturali europei, con un rendimento da dividendi netto del 6,1%.

 

PRESS REVIEW – VITO GAMBERALE’S RECORD HERITAGE

The weekly newspaper L’Espresso published an article this week entitled “Gamberale, a record heritage.” According to the article, F2i – the asset management company founded and managed by Vito Gamberale – “will be the first private equity focusing on European infrastructures to acquire a basis of 4 billion Dollars,” excluding the Australian company Macquarie. This apparently is F2i’s target for its fund, currently in the subscription stage. According to the newspaper, this is the last transaction of CEO Vito Gamberale, who announced his resignation on his 70th birthday. Gamberale’s “heritage” is conspicuous: F2i’s recently approved 2014 interim financial statements highlighted a record result compared to other European infrastructure funds, with a net dividend yield of 6.1%.

Annunci