F2i raggiunge la maggioranza azionaria di Sagat

F2i, il fondo per le infrastrutture guidato da Vito Gamberale, è recentemente diventato il maggiore azionista di Sagat,  società che gestisce l’aeroporto di Torino.

Ha infatti acquistato un ulteriore 24% della società grazie all’accordo raggiunto con Sintonia, gruppo Benetton, che ha governato lo scalo piemontese negli ultimi dieci anni.

La nuova quota, acquistata alle stesse condizione a cui era stato acquisito il 28% del Comune, poco più di 30 milioni, e di cui è quindi già proprietario, porta F2i a possedere la maggioranza delle azioni in consiglio, con il 52%.

Questo passaggio di proprietà potrebbe comportare una riorganizzazione dei vertici aziendali, in particolare per quanto riguarda l’amministratore delegato Fausto Palombelli; il presidente Maurizio Montagnese, invece, espressione del Comune di Torino, dovrebbe mantenere la sua posizione.

Vito Gamberale grazie a questa nuova acquisizione e alla gestione, al fianco di Iren, dell’inceneritore del Gerbido, che prenderà avvio ad aprile, è sempre più un punto di riferimento per il capoluogo piemontese.

Annunci